Corso di Massaggio Ayurvedico Rasayana - Il trattamento delle contratture muscolari

Contrattura muscolare: un carico eccessivo innesca un meccanismo di difesa che porta il muscolo a contrarsi.

La contrattura muscolare si manifesta con un aumento del tono muscolare improvviso e totalmente involontario.  E' il risultato di un piano di emergenza attuato dal muscolo con l'intento di far fronte a una sollecitazione che va oltre il limite fisiologico sopportabile per lo stesso muscolo.
Si avverte  dolore localizzato intorno al muscolo contratto, che può essere più o meno intenso, e al tatto si avverte una tensione e gonfiore nell’area interessata.
Le cause possono essere di varia natura: sforzo muscolare troppo intenso,  riscaldamento non adeguato,  esecuzione di movimenti bruschi ed improvvisi,  debolezza muscolare, problematiche articolari, mancanza di coordinazione nei movimenti, eccessiva tensione emotiva, svolgimento di attività pesanti, vita sedentaria, obesità, difetti posturali, intossicazioni del sistema nervoso.
Il dolore e i sintomi associati alla contrattura muscolare, compaiono generalmente dopo 8-24 ore.
Nella maggior parte dei casi si avverte un dolore più o meno intenso e quando si cerca di allungare il muscolo esso rimane contratto. Il muscolo, che generalmente è visivamente gonfio, può anche presentare piccole lesioni nelle fibre muscolari e in ogni caso manca di elasticità durante lo svolgimento dei movimenti, che risultano difficili o impacciati.

La funzione dei muscoli è il risultato di un lavoro di estrema precisione tra sistema nervoso, e sistema muscolare. Prima di analizzare come dovrebbe essere un massaggio decontratturante osserviamo il movimento muscolare dal punto di vista anatomo-fisiologico.

Nella fibra muscolare troviamo il sarcomero, formato da due proteine di tipo meccanico, l'actina e la miosina.  Esso da origine alla miofibrilla ovvero  la struttura preposta alla contrazione dei nostri muscoli.  Il calcio presente nel sangue attiva l'actina delle fibre muscolari, che insieme alla miosina e ad altri filamenti determinano la contrazione. Il magnesio dà una carica elettrica che sposta il calcio dalla parte opposta della cellula della fibra muscolare, invertendo la contrazione. La modificazione cellulare della fibra muscolare così composta, avviene in seguito a uno stimolo nervoso che porta il muscolo ad accorciare la propria lunghezza.

Parte integrante dell'azione motoria e muscolare è la fascia. La fascia è una membrana che si estende su tutto il corpo immediatamente sotto la pelle. Svolge la funzione di collegare e coordinare un’articolazione con l’altra, sincronizzando l’azione di ciascuna parte del corpo con il tutto. E' in collegamento diretto con ogni muscolo e trasmette la contrazione della singola fibra muscolare. La fascia dirige e orchestra il gesto motorio mantenendo in armonia e in sincronizzazione il crescendo di alcuni muscoli e il diminuendo di altri.

Il massaggio ha dunque la funzione di sciogliere la contrattura agendo sui centri nervosi, sul sistema circolatorio e sulla zona dolorante creando uno stretching del muscolo.
Il massaggio Ayurvedico Rasayana decontratturante interessa i tessuti molli ovvero i muscoli e i tessuti forti, le articolazioni. I movimenti dolci e profondi creano un'azione di distensione della fibra muscolare e le manipolazioni a livello localizzato, esercitando impastamenti, sfioramenti e digitopressioni, aumentano la circolazione sanguigna incrementando l'apporto di ossigeno.   Si può utilizzare anche un bastoncino per massaggiare la zona contratta, come la medicina tribale di Wayand, nel Kerala insegna. Anche il sistema linfatico viene incluso effettuando movimenti di drenaggio che aiutano a ridurre i liquidi in eccesso. Un altro aspetto da non trascurare è il lavoro che interessa la fascia. Si tratta di movimenti di sfioramento distesi lungo tutto il corpo. La giusta pressione, velocità e intensità permettono di stimolare non solo il tessuto muscolare ma anche il tessuto connettivo e la fascia. L'intenzione del massaggiatore di voler stimolare la fascia saranno efficaci ancor più delle manualità stesse. Trattare il corpo restituendo equilibrio alla catena muscolare sarà risolutivo nel trattamento della contrattura muscolare. Un massaggio esclusivamente  localizzato sulla zona dolorante avrà invece un effetto limitato. Anche la scelta dell'olio è importante. Un ottimo coadiuvante nel trattamento delle contratture è il balsamo e l'olio ''Trikutu'', un olio composto per lo più da pepe nero, pepe lungo, zenzero, canfora e mentolo, piante ad azione riscaldante e attivante. Ultimo aspetto ma non meno importante degli altri è la respirazione. Il  ricevente può portare consapevolezza nel proprio respiro effettuando semplici esercizi di respirazione accompagnati da meditazioni guidate. Il respiro migliora il rilascio delle sostanze di scarto e dell'acido lattico che si depositano nella zona contratta. Il respiro favorisce la riorganizzazione del sistema muscolo-scheletrico, fa si che i nostri muscoli posizionino nello spazio i nostri segmenti ossei nel modo più funzionale al nostro organismo eliminando o riducendo  la contrattura muscolare. Dopo il massaggio Ayurvedico Rasayana decontratturante il ricevente sente maggiore energia e un calo del dolore.  Talvolta potrebbe comparire un dolore differente da quello iniziale della contrattura muscolare, un dolore dato dalla pressione e dal movimento che è stato effettuato e generalmente nell'arco di qualche giorno la contrattura muscolare si dissolve. Occorre tenere presente che per avere risultati soddisfacenti soprattutto su contratture muscolari che tendono a riproporsi spesso è necessario un ciclo di trattamenti.

Il Corso di Massaggio Ayurvedico Rasayana - Il trattamento delle contratture muscolari 

16 ore di didattica teorico pratica nell'arco di un weekend



Conoscere il corpo e le tecniche di manipolazione è fondamentale ma è possibile ottenere risultati a livello profondo solo considerando il corpo nel suo contesto ovvero l'intero organismo fatto di corpo, mente e emozioni. 



Obiettivi del corso 

-Conoscere i principi base del lavoro muscolare

-Imparare a riconoscere i principali squilibri dei dosha

-Apprendere le tecniche del massaggio decontratturante



A chi si rivolge

Il corso è aperto a tutti coloro che desiderano sperimentare l'arte del massaggio ayurvedico



Requisiti

Apertura mentale, interesse e disponibilità all'apprendimento



Programma del corso 

- Teoria dei Dosha

Cenni di fisiologia dell'apparato muscolare

Pratica di massaggio decontratturante su tutto il corpo





Dalle 9.30 alle 19,30 circa, con pause per il pranzo, the, caffè, spuntini e merende

 

 

Costo del corso € 220.00

Per conoscere le date visualizza il calendario degli eventi

Per iscriversi e partecipare al corso visualizza come partecipare

Per informazioni puoi scrivere a info@ayur-veda.it oppure cell 3939374100